Come Migliorare il posizionamento sito Web su Google e SEO On Page
5 (100%) 3 votes

Sei stanco di tanti tutorial sul posizionamento sito web e non sai da dove cominciare, lascia che ti aiuti in questo viaggio, anche se sembra difficile, è più facile di quanto sembri, devi solo tenere a mente una lista di cose che devi fare.

Qui imparerai come posizionare il tuo sito web nei primi posti di Google, ho creato un elenco di tattiche per ottimizzare il SEO On Page,il quale applico in tutti i miei progetti, che saranno di grande aiuto per migliorare il tuo posizionamento sito web su google.

Cosa imparerò?

  • Imparerai come migliorare SEO sulla pagina del tuo sito web
  • Imparerai come identificare i tuoi errori attuali
  • Imparerai come applicare SEO on-page al tuo sito web o blog

Cos’è la SEO e perché è importante posizionamento sito web?

Seo è un termine inglese Search Engine Optimization, in altre parole è l’ottimizzazione del tuo sito web per Motori di ricerca ed è quello di apportare modifiche al tuo sito web, analizzare ciascuno di questo elenco e migliorarlo.

La combinazione di tutto ciò porta al tuo sito web migliorando le prestazioni dei motori di ricerca come Google e non solo, ma migliora anche l’esperienza dell’utente che è molto importante.

In realtà Google ha anche la sua guida SEO on-page dove ti dà le basi per iniziare.

Cosa dovrei fare per migliorare il posizionamento sito web su google?

Beh, i motivi principali per cui il tuo sito web non appare nelle ricerche di Google, sono diversi fattori, ma sono certo che se segui queste regole migliorerai il posizionamento del tuo blog o sito web.

Tattica SEO On Page: si tratta di una serie di tecniche e regole che dobbiamo soddisfare affinché Google ci indicizzi in buone posizioni o per le parole chiave che vogliamo visualizzare su Google, approfondiremo l’argomento in basso.

Età del tuo sito web: l’età del tuo dominio è un fattore in più per determinare l’autorità del tuo sito web su Google, insieme a questi altri, anche se in questo aspetto non possiamo fare nulla, l’unica cosa che rimane è avere pazienza e sperare che il nostro progetto crescere

Errori tecnici: questi errori sono riportati sul lato server o dalla configurazione della pagina Web o del blog; Andiamo più in profondità su come risolvere questi tipi di problemi.

Link Building: è il processo di acquisizione di link diretti da un altro blog o sito web al nostro sito Web ed è una parte fondamentale per SEO perché acquisendo link esterni possiamo aumentare l’autorità del nostro sito e molto meglio se sono link da siti web con buoni autorità (l’autorità va da 1 a 100) (entreremo più in dettaglio sotto).

Ottimizzazione pagina web e Posizionamento sito web 2018
[SEO suggerimenti e strategie]

 

1.- Usa URL amichevole o Friendly:

Questo si riferisce al fatto che ogni pagina o articolo che riteniamo debba avere un URL con la frase che vogliamo posizionare separata da – e non molto lunga, al massimo 5 parole.

URL amichevole: in questo caso la mia parola chiave che voglio posizionare è: “posizionamento sito web”

Esempi:

url-frendly-seo-

URL da evitare: gli URL da evitare sono indirizzi con numeri o codici che non significano nulla. come possiamo vedere in questo esempio esempio: www.prestigedigitalmarketing/p=12345

Suggerimento:

Se si tuo sito web è realizzato in WordPress è molto facile cambiare il formato dell’URL, vai nelle impostazioni e seleziona il nome della voce come nell’immagine.

 

2.- Titolo SEO:

È il titolo che appare nei risultati di ricerca di Google, che possono essere diversi dal titolo dell’articolo.
Il titolo SEO (personalmente) è il più importante, perché non serve solo per mettere la nostra parola chiave, ma anche per aumentare il CTR (tasso di click-through), cioè, dobbiamo rendere i titoli il più accattivanti possibile, per aumentare il le persone a cliccare sul nostro titolo.

come possiamo vedere in questo esempio il titolo SEO ha una freccia all’inizio per attirare l’attenzione delle persone e alla fine della frase ha una data questo serve per far sapere che l’articolo è aggiornato.

titolo-seo-italia-seo

Raccomandazione:

Il titolo che ti consiglio di prendere è l’anno in corso come [2018] e le parole che richiamano l’attenzione come [GRATIS] [ELENCO], Le parole migliori, anche in maiuscolo.

3.- Titolo H1 Tag:

Il titolo H1 NON è lo stesso del del titolo SEO, anche se la gente sbaglia scrivendo lo stesso.

L’H1 è il testo più grande nel testo di una pagina e funge da titolo del contenuto, è come se fosse il titolo di un libro quindi assicurati di avere un solo H1 nella tua pagina o articolo, e in esso compare la parola chiave che vogliamo posizionare, cercando sempre di posizionare la nostra parola chiave il più vicino possibile alla sinistra del titolo.

4.- Titoli H2, H3 e H4

A differenza dell’H1 che può essere usato solo una volta, possiamo usare questo titolo molte volte.

Questi hanno una struttura gerarchica che va da H1 a H4.

esempio:

header-seo

Raccomandazione:

Raccomando di inserire H2 nei sinonimi della nostra parola chiave o di variare la frase in modo che non sia molto ripetitiva.

 

5.- Parola chiave nel primo paragrafo e alla fine dell’articolo

Si consiglia di includere la parola chiave nelle prime 100 parole e alla fine dell’articolo, come si può vedere la mia parola chiave è: “Posizionamento sito web” è una parola chiave lunga coda e questo è nel primo paragrafo dell’articolo

keyword-nelle-prime-100-parole

Raccomandazione:

Suggerisco che nel primo paragrafo dovresti spiegare nel modo più chiaro possibile di cosa tratta il tuo articolo, riassumere tutto ciò che vedrai nell’articolo.

 

6.- Esperienza utente:

Per creare una buona esperienza utente, consiglio oltre a “aggiungere valore o creare contenuti di valore”, questo è inteso, è aggiungere immagini, brevi video che spiegano sull’argomento, tutto ciò che è più facile per l’utente e che è più attraente per lui, in modo che rimanga più a lungo sul nostro sito Web in modo da poter ridurre anche la frequenza di rimbalzo.

Ad esempio, uso un sommario in cui le persone che vengono nel mio articolo possono andare direttamente alla sezione che più le interessa,

Come faccio se voglio anche questo sommario sul mio sito web?
Se usi wordpress è molto semplice, vai ai plugin e scrivi “Table of Contents Plus” lo installi e basta, automaticamente creerà un indice come il mio.

 

7.- Design adattabile o reattivo

Un sito web è essenziale che al momento ha un design reattivo, sia perché la maggior parte delle ricerche sono fatte da smartphone.
dobbiamo anche tenere presente che se la nostra pagina si adatta a qualsiasi tipo di schermo, migliorerà anche il nostro posizionamento sul web su Google.

Come posso risolvere se non ho un sito Web reattivo?

Bene in questo caso dipende se stai usando WordPress o un altro tipo CMS o se stai usando una pagina web statica.
Se usi WordPress (che consiglio vivamente di utilizzare WordPress in una pagina Web statica), dovresti cercare modelli reattivi, che ora ci sono molti sul mercato e alcuni sono gratuiti.

 

8.- Link Link interno ed esterno:

Link esterni: Questi collegamenti ad altre pagine sono una delle pratiche che quasi nessuno usa, ma raccomando un sacco di quasi 900 parole da 3 a 4 link in uscita ad altre pagine.
Assicurati che i link in uscita siano pagine con una buona reputazione.

Link interni Ti consiglio dai 2 ai 3 link in ogni articolo ai post precedenti.

 

9.- Carica velocità VELOCITÀ PAGINA

Google ha iniziato a contare la velocità di caricamento in SEO, questa velocità di pagina può essere controllata in questo link PageSpeed  pagina dove hai messo il nome del tuo sito web, possiamo anche usare gtmetrix.com per misurare la nostra velocità di pagina.

Per risolvere questo problema, solitamente usiamo un CDN e un plugin per la cache per WordPress.
Quello che raccomando e quello che uso è wp-rocket per la cache dei plugin, come per il CDN (al momento non lo uso) ma ho sentito che il CDN di Amazon funziona molto bene e ha un prezzo molto basso qui lascio il link e in particolare si chiama Cloudfront.

 

10.- Ottimizzazione delle immagini:

Questo è un altro grande errore delle persone quando creano gli articoli caricano immagini molto pesanti e non ottimizzate per il seo. Con l’esempio spero di chiarire le cose.

Nome file: alt-imagenes-seo.png

Alt dell’immagine: alt-images-seo

Titolo dell’immagine: alt-imagenes-seo

Dimensioni: 7KB

Assicurati che la parola chiave appaia in alt dell’immagine.

Non possiamo caricare immagini denominate picture01.png senza ALT.

Io oltre a ridurlo in photoshop, uso TINYPNG  e’ una applicazione gratuita, dove fa una ulteriore compressione.

https://www.prestigedigitalmarketing.com/wp-content/uploads/2018/06/riduzione-peso-immagine-seo.pngv

11.- LSI (indicizzazione semantica latente) e densità delle parole chiave

È una formula matematica che i motori di ricerca utilizzano per comprendere il contesto del nostro articolo, esempio per la parola lama, i ricercatori possono dire se parliamo di animali o se parliamo di una fiamma di fuoco.

Per questo dobbiamo cercare sinonimi per non avere una sovra ottimizzazione o un’alta densità della parola chiave, la densità delle parole chiave non è un fattore chiave di posizionamento, anche così dovresti sapere quante volte ripetiamo una parola, per questo possiamo usare l’estensione QUAKE SEO per google Chrome.

Raccomandazione:

Suggerisco di non superare la densità del 5% della parola chiave

 

12.- Articoli con ampio contenuto

Anche se non esiste una regola esatta di quante parole dobbiamo essere in grado di apparire nelle prime pagine, ho visto post con 300 parole posizionate nelle prime posizioni di Google. Ma anche così, credo che un minimo di 700 parole dovrebbe essere un articolo.

 

13.- Contenuti di qualità più importanti

So che sei stanco di ascoltare sempre per creare contenuti di qualità, dal momento che i motori di ricerca non hanno un determinato metodo per verificare se un contenuto è di qualità, usano un metodo indiretto come:

  • Visite ricorrenti
  • Google Chrome Bookmark
  • Tempo di navigazione
  • Tempo di permanenza
  • Quindi creare materiale di alto valore non ti fa male.

14.- Incoraggiare commenti

La quantità di commenti di alta qualità ricevuti dalla tua pubblicazione migliorerà anche la classifica generale del suo contenuto.
Perché i commenti del tuo articolo verranno anche calcolati come parte del tuo contenuto.

15.- Descrizione o meta Description 

Anche se non è così importante per il SEO, questo ha un ruolo molto importante nel CTR, perché questa descrizione appare nei risultati di ricerca di Google, ecco perché dovremmo rendere le nostre descrizioni più attraenti possibili, utilizzando lettere maiuscole, emoji ecc.

Puoi notare che la mia descrizione meta ha emoji, lampi e un’esplosione, questi emoji puoi copiarli da getemoji e incollarli nella descrizione.

 

 

Che cosa sono sitemap.xml e robots.txt:

Quindi per iniziare controlleremo se hai pagine indicizzate su Google, per questo scriviamo nella barra di navigazione:

sito: www.miapaginaweb.com (invece di miapaginaweb metti il ​​nome del tuo sito web), otterrai risultati come questo.

indicizzazione-google-seo

Se con questa verifica non vedi alcun link, il tuo sito web potrebbe avere pochissimo tempo dalla creazione, quindi se hai solo giorni, Google sarà lento nell’indicizzare le pagine, ma se impieghi mesi e non hai risultati, allora potresti avere un problema tecnico.

Passi per correggere problemi di indicizzazione google

Passo 1: controlla il file ROBOTS.TXT
Questo file è usato per consigliare bot a google, quali sezioni devono evitare di passare.
Per vedere se hai questo tipo di errore devi verificare se il file è ROBOTS.TXT.

Puoi verificare ciò digitando www.tupaginaweb.com/robots.txt (cambiando la tua pagina web con la tua),

Se ti dà un errore 404 significa che non hai questo file.

Se non ce l’hai, devi crearne uno.

Se usi WordPress puoi installare YOAST SEO e installarlo automaticamente.

E se non riesci a crearlo da solo creando un file robots.txt nel Blocco note e incollalo (solo WordPress)

User-agent: *
Non consentire: / wp-admin /
Permetti: /wp-admin/admin-ajax.php

 

Se usi HTML (pagina statica) puoi creare il tuo file robots.txt e anche questo esempio

 

User-agent: *

Non consentire: / vendite /

Disallow: services.html

Dove la cartella delle vendite non sarà indicizzata e nemmeno la pagina services.html. Questo è un esempio di come puoi creare il tuo.

con

User-agent: *
Diciamo a tutti i robot google, msn, bing e molti altri che cosa devono fare.

Passo 2: Sitemap.xml

Mentre i file robots.txt vengono generalmente utilizzati per chiedere ai robot di evitare una parte specifica del tuo sito.

Un file SITEMAP.XML viene utilizzato per fornire al robot o al bot un elenco di pagine che possono essere indicizzate dal motore di ricerca.

Puoi verificarlo se lo hai installato digitando wwww.tupaginaweb.com/sitemap.xml
Se ricevi un errore 404 significa che non lo hai installato, puoi crearlo seguendo questi passaggi.

 

Se usi WordPress:

puoi installare un plug-in Sitemaps XML di Google, questo plugin ti offre le opzioni di quali pagine desideri indicizzare, la periodicità e altre opzioni.

 

Se usi la pagina statica HTML:

In questa pagina Web la si crea automaticamente e gratuitamente https://www.xml-sitemaps.com/

Scrivi il tuo sito web e alla fine scarichi il tuo file sitemap.xml e lo carichi sul tuo server.

Link building e perché è importante per il SEO:

È uno dei pilastri più importanti del SEO organico, quindi se hai appena creato la tua pagina o blog, è uno dei punti chiave che dovrebbero essere nella tua strategia di contenuto. Costruire un buon link building ci aiuterà ad aumentare la nostra autorità di dominio (DA) e l’autorità della pagina (PA)

Che cos’è l’autorità della pagina e l’autorità del dominio e come verificare?

L’autorità È un valore che e’ associata ad un dominio o una pagina specifica, più autorità hai, più veloce e più probabilità di apparire  nei risultati dei motori di ricerca come google.

L’Autorità di pagina (PA Page autority) è un valore misurato da 1 a 100, con punteggi più alti che corrispondono a una maggiore capacità di posizione e ogni pagina del tuo sito ha un’autorità diversa.

Come possiamo vedere qui l’autorità di pagina (PA) è 27

autorita di dominio

L’Autorità di dominio (DA Domain autority) e’ un valore compreso tra 1 e 100, ma appartengono al dominio dell’intera pagina Web.

Come possiamo vedere nell’esempio, l’autorità del dominio DA è 49. invece il  PA e’ 27

Come verificare la mia autorità? 

Per poter vedere l’autorità della  tua pagina PA o del dominio DA, possiamo utilizzare l’estensione per google chrome moz Bar  ed ‘ gratuita.

Tipi di link, Segui, nofollow

LINK DO FOLLOW

Sono collegamenti naturali e sono quelli che trasmettono l’autorità a un’altra pagina o blog, in inglese (trasmettono il succo di collegamento). Diciamo a Google che questo collegamento è importante per noi e possiamo trasmettere parte della nostra autorità

Questo è un esempio di un collegamento di DoFollow

<a href=”https://www.benjamindelacruz.com.com”> SEO On-page 2018 </a>

Quando creiamo contenuti e non vogliamo disperdere l’autorità su siti web che non ci interessano, come il link a una fan page di Facebook o link interni come la pagina di privacy del nostro sito Web, utilizziamo i link NoFollow per questo.

 

LINK  NOFOLLOW 

Sono link non naturali, quindi dobbiamo aggiungere un attributo di rel = “nofollow” al nostro link, con questo diciamo a google che questo link non è importante per noi e che non lo segue in modo tale da non trasmettere il link juice o parte del nostro page rank.

Esempio di struttura di collegamento:

<a href=”https://www.benjamindelacruz.com.com rel=”nofollow”> SEO On-page 2018 </a>

Come creiamo Link building per posizionare il mio sito web su google?

Per prima cosa, per scoprire chi è il blog che parla del nostro stesso argomento, possiamo scrivere nel nostro motore di ricerca: il miglior blog di medicina naturale, vedremo una buona lista e vedremo quale di esso somiglia al mio contenuto che voglio pubblicare dopo aver visto l’autorità di dominio e prova ad avere un DA> 20 e un punteggio di spam <2.

Quindi possiamo contattare ognuno di loro e chiedere un Guest Post, oppure puoi fare un Round Post (dove menzioni quei blog in cui ritieni che siano buoni per fare link building e allo stesso modo in cui puoi fare networking.

 

lascia un commento
Voglio sapere la tua opinione quindi per favore lasciami il tuo commento qui sotto. Se hai già implementato tutti questi suggerimenti sul tuo sito web o quali strategie utilizzi per migliorare il posizionamento sul Web in Google fammi sapere.